Bere molti liquidi: ecco perché fa bene

Bisogna bere almeno 1 litro e mezzo di liquidi al giorno, o anche di più se fa molto caldo o se si svolge attività fisica. L’acqua è sicuramente la scelta migliore, ma variare anche con thè e tisane non zuccherate è piacevole e salutare.

L’acqua è un elemento indispensabile per tutte le funzioni del nostro organismo, dall’attività cerebrale, alla digestione. L’acqua trasporta le sostanze nutritive ma anche le tossine, perciò è fondamentale una buona idratazione.

Nonostante la maggior parte delle persone siano consapevoli dell’importanza di questa abitudine, in realtà pochi la applicano. Spesso ci si dimentica di bere, presi dalle tante attività quotidiane. Oppure capita di confondere l’assunzione di bevande gassate con la giusta idratazione quotidiana. Una bottiglia di acqua sulla scrivania o nella borsa può essere un costante promemoria.

Per chi non sente la sete e a fatica riesce a bere qualche bicchiere di acqua al giorno, il consiglio è di mascherarla, aggiungendo sostanze che la rendono più gradevole: thè verde, thè nero, infusi di frutta, erbe aromatiche, spezie.

Con un po’ di creatività si possono creare infusioni molto piacevoli da sorseggiare durante la giornata. Ecco un esempio pratico e molto semplice da realizzare: metti in infusione per una notte qualche foglia di menta, qualche fetta di limone e una manciata di mirtilli. Il giorno dopo l’acqua avrà un sapore diverso grazie alle sostanze rilasciate dai frutti utilizzati, sarà aromatizzata e farai meno fatica a berla durante la giornata!

Attenzione al clima estivo o all’esercizio fisico, che causa un aumentata sudorazione e maggiore perdita di liquidi e sali minerali. In questo caso è bene aumentare la dose raccomandata per mantenere una corretta temperatura corporea, prevenire la disidratazione ed evitare colpi di calore.

Al fine di evitare disturbi è bene assumere la quantità di acqua quotidiana consigliata, circa 2 litri, a piccole dosi durante la giornata. È bene bere acqua o infusi a temperatura ambiente, per evitare problemi allo stomaco. Fraziona nella giornata la tua scorta di acqua, ma non andare oltre i 3 litri, altrimenti potrebbero insorgere scompensi circolatori.

Per completare la dose di liquidi, è bene consumare almeno 3 volte a settimana minestre, brodi e zuppe che abbiano come base acqua e verdure di stagione. In questo modo ci si idrata mangiando, così come quando si mangiano frutta e verdura cruda e appena raccolta.

Da ridurre le bibite zuccherate, gli alcolici, i salumi, il consumo di sale, i fritti e i cibi industriali perché a causa dell’elevato contenuto di sale possono sfavorire l’idratazione.

Articoli correlati