Mangiare regolarmente per sentirsi meglio

Saltare i pasti, e in particolare la colazione, può portare ad avere una fame incontrollabile; di conseguenza all’impulso a mangiare troppo al pasto successivo. Fare uno snack tra un pasto e l’altro aiuta a tenere a bada la sensazione di fame, ma non bisogna mangiare una tale quantità di cibo che sostituisca un pasto vero e proprio. Non dimenticare di considerare anche gli snack nel conteggio totale delle calorie della tua dieta.

Frazionare i pasti a intervalli regolari può avere molti riscontri positivi. Innanzitutto lo spuntino evita di arrivare affamati al pasto successivo, riducendo l’apporto calorico del pasto stesso. Lo snack integra e completa i pasti principali con quegli alimenti che per mancanza di tempo o di voglia non sono stati consumati. Per chi ad esempio, fa una colazione veloce con caffè e biscotti, la frutta a metà mattina è la scelta ideale, perché apporta le fibre assenti nella colazione mattutina. Lo spuntino evita anche cali energetici durante le ore di lavoro, concentrazione e attenzione restano costanti, grazie al costante apporto di nutrienti suddivisi nella giornata.

Al fine di perdere peso i fuori pasto sani, ricchi di fibra, vitamine e antiossidanti assumono un ruolo fondamentale. Lo spuntino ideale dovrebbe quindi essere semplice, sano, povero di grassi e nutriente. Ottima la frutta fresca e di stagione, da consumarsi anche sotto forma di frullato, centrifugato o purea cotta senza zuccheri aggiunti. Indicata anche la frutta oleosa, da consumare però in porzioni limitate, perché molto calorica. Tre o quattro noci, una decina di mandorle saranno sufficienti. Per soddisfare nel modo più ampio possibile i fabbisogni di tutti i nutrienti è consigliato variare tra i vari tipi di frutta fresca, alternandola alla frutta oleosa.

Lo spuntino è una pausa irrinunciabile per nutrire il corpo e riposare la mente, sia per gli adulti sia per i bambini.

Lo snack ideale può essere ad esempio una macedonia di frutta fresca condita con solo succo di limone e una tazza di the verde senza zucchero. Perfetta la verdura cruda, spezza fame per eccellenza, pratica da portare anche in ufficio. Carote, cetrioli, zucchine, pomodorini, sedano, sono veri e propri integratori di vitamine, antiossidanti, sali minerali ma anche fibra, che regala senso di sazietà tra un pasto e l’altro. Evitiamo merendine e barrette dietetiche che in realtà nascondono calorie, sono costose e non favoriscono il dimagrimento.

È opportuno abbinare a ogni snack anche liquidi, quali tisane, the verde, infusi di malva, zenzero, frutti rossi non zuccherati, oltre all’acqua, che resta la bevanda principale per tutta la giornata.

Articoli correlati