Stile di Vita: è davvero sano ed equilibrato come sembra?

L’inizio dell’anno è sempre un ottimo momento per mettersi in discussione, rivedere le proprie abitudini, fare la lista dei buoni propositi. E probabilmente, tra quelli del 2019 avete inserito la dieta. Una scelta corretta se soffrite di disturbi legati all’alimentazione, ma che spesso non è la soluzione.

Cosa fare quindi?

Imparare a “vivere in modo sano” è la risposta.

Avere uno stile di vita corretto non significa vivere una vita tra privazione e sensi di colpa, a causa delle diete “fai-da-te” che spesso non danno risultati, piuttosto dovremmo imparare ad avere equilibrio.

Equilibrio tra ciò che ci fa bene o male, tra l’assunzione di frutta, verdura, carboidrati, o cereali e proteine. Non si parla quindi di bandire tutti gli alimenti considerati critici o consumare solo insalata. No, uno stile di vita sano è quantificabile solo attraverso la propria soddisfazione personale. Scegliere di vivere in modo sano significa per prima cosa stare bene con se stessi, curare il proprio corpo in base alle necessità, specialmente attraverso il movimento e un’alimentazione equilibrata.

Ecco alcuni consigli su come tenere fede ad uno stile di vita sano durante tutto l’anno:

  • Fare tre pasti principali e due spuntini durante la giornata
  • Consumare cibo ricco di energia e vitamine
  • Variare l’alimentazione, ogni giorno
  • Non far passare più di quattro ore tra un pasto e l’altro
  • Non saltare mai la colazione, o un altro dei pasti della giornata
  • Non essere ossessionati dalle calorie
  • Bere almeno 1,5 litri di acqua al giorno
  • Evitare bevande zuccherate e gassate
  • Consumare ogni giorno frutta e verdura
  • Fare almeno 30 minuti di attività fisica
  • Non demonizzare carboidrati e latticini
  • Evitare la pratica del “digiuno riparatore”

All’inizio potrà comportare un po’ di fatica riuscire a trovare il proprio stile di vita, ma è fondamentale. Vivere in modo sano è una condizione oggi essenziale che può migliorare la nostra salute e il rapporto che abbiamo con noi stessi.

 

Autore: Andrea Siviero

Articoli correlati